Saperi e sapori

Cicerone per un giorno in quel di Milano 2015

milano.ask-meEcco un supporto fondamentale in favore di turisti e visitatori che si troveranno a transitare nel ns. capoluogo; è un progetto tutto basato sul volontariato. Da queste nostre stesse pagine aveva già preso avvio il discorso sulle idee che fanno grande Milano e su come, chiunque,volendolo potrebbe dare una mano affinchè questa esperienza universale faccia ricadere sulla nostra città l’attenzione positiva del mondo, rendendola una meta sempre più ambita. Ed ecco dunque il diffondersi di una iniziativa voluta da Ciessevi e dal comune di Milano. Chi vuole può donare il suo tempo per fare informazione attiva; non è necessario ritagliarselo ad hoc, basta indossare la spilla Ask Me, per essere cittadinanza attiva. La spilla vi identificherà come volontari e riporterà il logo del comune di Milano, il logo di Expo in Città e le bandiere delle lingue conosciute. Così mentre si va in ufficio o a teatro oppure uscendo dalla palestra per tornare a casa ci si potrebbe imbattere in un gruppo di turisti che necessitano di informazioni basilari. La spilla indicherà proprio che voi in quel momento siete predisposti a prendervi cura delle loro esigenze, circa, per esempio, i mezzi più comodi, le mostre in programma o magari vi verrà chiesto un semplice suggerimento su dove cenare bene e a poco prezzo.

Per candidarsi e diventare ciceroni per qualche minuto o per tutti i prossimi 4 mesi di Expo,basterà registrarvi su: http://www.volontarienergiapermilano.it

Io l’ho già fatto 🙂

Fuori Expo, dentro casa!

C’è chi la cerca, la vende, l’affitta, la lascia o più generalmente la abita.

Uno dei fenomeni di Expo, è quello di aver fatto nascere, aprire e visitare case e dimore, casali e corti ma anche quello di aver pensato, nella fattispecie Casa Lodi e Casa America, che un gruppo, una community, o più semplicemente delle sinergie fossero più efficaci delle sole parole; l’unione fa la forza, si sa. E così si parte dalle fondamenta per costruire…

Ed eccoci dunque a raccontarvi che Casa America (nata da una iniziativa congiunta di “Gli Amici del Padiglione USA Milano 2015”  in collaborazione con UVET, Official Destination and Events partner, e Confcommercio milanese) sarà aperta ad eventi pubblici e privati, come mostre, esposizioni, esibizioni, conferenze, appuntamenti di business matching tra aziende italiane e americane, cocktail e cene esclusive in una location prestigiosa come quella che offre Palazzo Bovara, nelle eleganti sale e nel cortile vista giardino che portano la firma dell’architetto Francesco Soave che a fine ‘700 portò a termine il palazzo.

Sempre in zona centralissima, a pochi passi dal Duomo, in Via Cappellari al n° 3, ecco nascere un’altra dimora, fortemente voluta da una rete di imprese d’eccellenza nel settore dell’agroalimentare nei territori intorno a Lodi. L’inaugurazione è prevista per il 22 maggio alle ore 18,30. La scelta di Casa Lodi è ricaduta sul “vivere” lodigiano perciò non solo l’attività di punto di degustazione, conoscenza, vendita e promozione dei propri prodotti ma anche luogo d’info per milanesi,  turisti occasionali e visitatori Expo-oriented. Il negozio-ristorante sarà anche scenario dedicato a mostre d’arte, presentazioni, eventi, incontri in cui arte, letteratura, poesia, musica, saranno protagoniste: sapori e saperi, dunque, uniti in un’esperienza unica che andrà ben oltre l’esposizione Universale di Milano.

Casa Lodi casa America