Portali food & drink

“Last minute sotto casa”, il portale che con il live-marketing di prossimità combatte lo spreco alimentare

Last minute sotto casaNato da un’idea di Francesco Ardito, Last Minute Sotto Casa (Lmsc) è un portale, creato con Massimo Ivul all’interno dell’incubatore di imprese del Politecnico di Torino, che consente ai negozianti di mettere in vendita a prezzi convenienti la merce fresca che rischia di avanzare. Il progetto permette infatti ai piccoli negozi, con una nuova formula di live-marketing di prossimità, di informare con immediatezza e semplicità i cittadini che si trovano nelle vicinanze sull’opportunità di acquistare prodotti alimentari in eccedenza o in scadenza a prezzi scontati. I clienti devono registrarsi sul sito indicando a che distanza da casa (e/o dall’ufficio e/o dalla casa di vacanza) vogliono ricevere le proposte e da quali tipologie di negozio, ricevendo così solo le offerte sotto-casa e per le categorie di prodotto realmente desiderate. Le offerte che i commercianti con le rimanenze immettono nel sito vengono recapitate ai clienti che hanno indicato quella zona geografica e, dopo il lancio del last, i clienti si presentano al negozio. Last Minute Sotto Casa nasce per approfittare dell’ultimo minuto, in relazione alla deperibilità di molti alimenti e fa vincere il negoziante, che porta a casa un incasso; il cliente, che acquista a prezzi molto convenienti e il pianeta, riducendo lo spreco alimentare.

Spiega il fondatore Francesco Ardito: “il progetto è nato nel quartiere Santa Rita di Torino con l’idea che si potesse recuperare il pane invenduto a fine giornata, poi si sono aggiunti altri quartieri della città e altre tipologie di attività commerciali. Oggi, a otto mesi dal lancio ufficiale, abbiamo oltre 15.000 utenti registrati e stiamo arrivando nelle principali città italiane. L’idea è quella di creare un network che cresca in tutto il territorio nazionale. Oltre allo spreco alimentare, inoltre, combattiamo la crisi: gli sconti presenti sul portale sono quasi sempre di notevole entità, i cittadini risparmiano e a Torino il cibo che finisce nell’immondizia diminuisce di giorno in giorno”. “L’innovazione sta proprio nel tipo di utilizzo che viene fatto della tecnologia” aggiunge Massimo Ivul, “che permette da un lato di far tornare nel negozio il consumatore, sempre più abituato all’acquisto online e dall’altro lato consente un’evoluzione digitale dei piccoli esercizi commerciali di prossimità che altrimenti rimarrebbero schiacciati dalla forza di promozione sul web della grande distribuzione organizzata”. GUARDA IL PORTALE.

Gualtiero Marchesi, con il suo avatar, dà consigli nutrizionali sulla piattaforma Feed for Good

Feed for good 2In sintonia con il tema dell’Expo 2015 di Milano, è nato il progetto ‘Feed for Good’, che fornisce servizi personalizzati legati alla nutrizione e alle abitudini alimentari. La piattaforma intelligente raccoglie e gestisce infatti tutte le informazioni relative alle esigenze nutrizionali e al profilo medico-clinico di un utente e, recuperando dati da varie sorgenti, gli fornisce un menu giornaliero (che riguarda anche la spesa e la preparazione dei cibi), garantendo inoltre la tracciabilità degli alimenti. La guida virtuale di questo percorso nella sana nutrizione è Gualtiero Marchesi, in veste di un simpatico avatar tridimensionale; lo chef interagisce, consiglia e migliora l’esperienza di chi cerca di costruire il proprio diario nutrizionale digitale.  Feed for Good è stato realizzato grazie al contributo dell’Assessorato alle attività produttive, ricerca e innovazione di Regione Lombardia con la partnership di Almaviva, Almawave, Gualtiero Marchesi, Fondazione Centro San Raffaele e TooMuch; l’obiettivo è quello di aiutare i cittadini a concepire il rapporto con il cibo come elemento importante del proprio benessere. Il progetto, oltre che sul portale web, è accessibile da applicazioni per dispositivi mobili (per tablet e smartphone in particolare), distributori automatici e altre modalità trans-mediali che permettono una fruizione del servizio nei differenti contesti della quotidianità.

Sigep con 174.000 visitatori + 20% in 5 giorni: un buon augurio per Expo 2015?

Rimini-Sigep-Milano-Expo-opportunityNon siamo certo per i facili entusiasmi ma i risultati straordinari del Sigep 2014, anticipati ieri sera durante la consegna da parte del presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni, del Premio Speciale Cultura di Settore in ricordo dell’operato di Paolo Bellavista (dato dall’Associazione Italiana Gelatieri) sono stati confermati dal comunicato di oggi: 174 mila visitatori, 600 i giornalisti accreditati, 134 milioni i contatti raggiunti con articoli e servizi, 300 mila le visite al portale della Fiera. Da Rimini parte ad inizio 2014 un segnale straordinariamente positivo per l’economia italiana con il gelato e la pasticceria artigianale quale straordinario ambasciatore del food italiano nel mondo. Un successo senza precedenti e l’Italia come punto di riferimento assoluto nel campo dell’alimentazione artigianale…. sono molte le considerazioni che ci fanno pensare ad Expo 2015. Certamente sarà gettato un importante ponte tra Rimini Sigep e Milano Expo.

Prenotazione di ristoranti online: app + sito con RestOpolis

restOpolisVi segnalo restOpolis, un servizio totalmente gratuito per prenotare i ristoranti attraverso il sito o l’App per iPhone e Android. Nato dall’idea di Almir Ambeskovic (CEO) e Antonio Sorrentini (CTO), oltre che di Carlalberto Guglielminotti e Andrea Rossi (poi usciti dalla società), consente agli utenti registrati di accedere a informazioni e curiosità sui ristoranti (sono già oltre 800), oltre che prenotare, conoscendo in tempo reale la disponibilità di posti, senza ulteriore conferma da parte del locale. Si possono trovare tra l’altro diverse promozioni, scegliendo tra varie tipologie di ristoranti e ricercarli filtrando tra differenti parametri; restOpolis è inoltre uno strumento di promozione diretto ai ristoratori, in modo da ampliare il numero dei propri clienti e ha all’attivo diverse partnership che integrano il servizio all’interno di altri portali e App.

Sei blogger parlano di cibo su ‘Gastronomia mediterranea’

Gastronomia mediterraneaGastronomia mediterranea’: “un altro modo per raccontare le passioni”… Un portale che parla di food che così si definisce: “sei blogger (Giovanna Esposito, Lydia Capasso, Fabrizio, Diletta, Edda Onorato, Maria Teresa Di Marco, Virginia Portioli, Elvira Costantini, Daniela Acquadro e Elvio Gorelli) ed un deus ex machina insieme per parlare di cibo attraverso prodotti, ricette, libri, mostre, cinema”. Sul sito il menu comprende infatti cibo e salute, prodotti e produttori, ricette, storia gastronomica, live web, cinema, contest e concorsi, video…

Chef di cucina magazine

Chef di cucina magazineVi segnalo, sempre appartenente a IWCA Suisse Network, Chef di cucina magazine. Sul portale gli argomenti da consultare vanno da Protagonisti a Editoria professionale, da Scuole, corsi e master a Concorsi, da Ricerca e Offerta lavoro a Compro Vendo Gestioni, da Ospitalità a Professionisti, da Eventi a Convivio, a Highlights, Eccellenze, Video… E in più la newsletter, la possibilità di inserimento annunci e la pagina Facebook ‘Food passion’. GUARDA IL PORTALE.

Promozione e commercializzazione online di prodotti enogastronomici italiani di eccellenza: Lorenzo Vinci

Lorenzo VinciLorenzo Vinci è il progetto fondato da un gruppo di ragazzi che voglio segnalarvi; è dedicato all’informazione, promozione e commercializzazione di prodotti enogastronomici italiani di eccellenza attraverso il web. Il portale Lorenzo Vinci è infatti un luogo di comunicazione e vendita innovativo che mette in contatto i produttori con le loro eccellenze e una community di utenti appassionati. Attraverso il sito si può, tra l’altro, accedere a contenuti editoriali e video di prodotti e produttori oltre che a fantastiche ricette; acquistare a prezzi scontati e ricevere direttamente a casa il meglio della produzione enogastronomica italiana e partecipare ad eventi esclusivi di degustazione.

Il portale di condivisione video Food and Tourism

Food and tourismVi segnaliamo Food and Tourism, un portale di condivisione dei video sul cibo e il turismo, che include reportages, eventi, video professionali e interviste in tutte le lingue. Creato nel 2010, il sito ospita solo filmati protetti perché i nomi e i loghi sono generalmente marchi registrati. All’indirizzo http://www.foodandtourism.com/.