Expo e grandi chef

Parco delle biodiversità

Alce nero biodiversitàAlce Nero e Bologna Fiere insieme in Expo Milano 2015, all’interno del Padiglione del Biologico, dove oltre ad avere informazioni utili sui prodotti bio e conoscere agricoltori e cucinieri lungo un percorso che segue il ritmo dei raccolti, si potrà anche fare la spesa, tassativamente bio, e seguire la scuola di cucina che, a seconda delle stagioni, insegnerà a preparare piatti gustosissimi. Se siete fortunati potrete capitare durante uno degli incontri che affronteranno i temi dei diritti della terra, assicurati ospiti  prestigiosi sia nazionali che internazionali. Lo scopo è quello di immaginare insieme un nuovo pensiero sul biologico e sulla convivenza.

Io ieri, da Alce Nero, nonostante la pioggia (ci si può solo sedere fuori) ho assaggiato la pizza gorgonzola miele e noci! Mmmhh 🙂

per maggiori info: http://www.alcenero.com/expomilano2015

Expo2015: chef, artisti, designer e industria in un unico progetto “Condivisione Universale” per non gettare il cibo avanzato nei padiglioni

Si chiama progetto “Condivisione Universale”, in cui 30 chef di fama mondiale cucineranno i cibi non utilizzati nei padiglioni. Ma il progetto è molto più composito e coinvolge altri aspetti fondamentali:la Curia di Milano ha messo a disposizione il Refettorio Ambrosiano di Greco (Milano), un vecchio teatro abbandonato che sarà ristrutturato a cura dal Politecnico di Milano secondo i principi della sostenibilità. Ancora: i più famosi designer italiani disegneranno ciascuno un tavolo per otto persone che verranno realizzati con legno di quercia. Ecco, quando l’intelligenza viene condivisa tra attori diversi tra loro, i progetti si animano di vita. Nel mondo non c’è solo fame di cibo.

Nove chef ‘stellari’ per un panino gourmet….

stelle del panino-expo-opportunitàIl locale è OttimoMassimo, in via Spadari, cuore della Milano antica (di fronte a Peck)….. Nove chef si alternano per un panino che abbia caratteristiche di qualità ed eccellenza….Ci voleva, no? Il popolo milanese che si assiepa e mangia in piedi, male e digerisce peggio merita un po’ di attenzione….la cultura del cibo, l’attenzione all’alimentazione parte proprio dai pranzi settimanali infra lavoro…. E’ la nostra vita per un sacco di anni….

“Good Food in Good Fashion”: i nomi degli chef coinvolti

good_food_fashion_expo“Good Food in Good Fashion”, la moda incontra i prodotti alimentari lombardi. Dal 19 al 24 febbraio 2014, durante la Milano Fashion Week, otto hotel di lusso della città (Armani Hotel Milano, Hotel Boscolo Milano, Bulgari Hotel Milano, Hotel Château Monfort, Four Seasons Hotel Milano, Hotel Magna Pars Suites Milano, Hotel Principe di Savoia e The Westin Palace Milan) apriranno le porte per “fashion appetizers”…. ecco i nomi degli chef: Gian Domenico Melandri, Executive Chef Hotel Armani Milano; Rossano Boscolo, Executive Chef Hotel Boscolo Milano; Andrea Ferrero, Executive Chef Hotel Bulgari Milano; Marco Offidani, Executive Chef Hotel Chateau Monfort Milano; Sergio Mei, Executive Chef Hotel Four Seasons Milano; Fulvio Siccardi, Executive Chef Hotel Magna Pars Suites Milano; Fabrizio Cadei, Executive Chef Hotel Principe di Savoia; Augusto Tombolato Executive Chef The Westin Palace Milan.

Ecco una delle tantissime occasioni di contaminazione che Expo 2015 ha messo in moto.

“Good Food at Good Fashion” fashion meets local food. From 19 to 24 February 2014 during the Milan Fashion Week, eight luxury hotels in the city (Armani Hotel Milan, Boscolo Hotel in Milan, Bulgari Hotel Milan Hotel Château Monfort, Four Seasons Hotel Milano, Milan Hotel Magna Pars Suites, Hotel Principe di Savoy and the Westin Palace Milan) will open the doors for “fashion appetizers” …. here are the names of the chefs: Gian Domenico Melandri, Executive Chef at Armani Hotel Milano, Rossano Boscolo, Executive Chef of Hotel Boscolo Milano, Andrea Ferrero, Executive Chef at Bulgari Hotel Milan, Marco Offidani, Executive Chef at Hotel Chateau Monfort in Milan, Sergio Mei, Executive Chef Hotel Four Seasons Milan, Fulvio Siccardi, Executive Chef of Hotel Magna Pars Suites Milano, Fabrizio Cade, Executive Chef at Hotel Principe di Savoia, Augusto Tombolato Executive Chef at The Westin Palace Milan.

This event is one of many opportunities for contamination that Expo 2015 is stimulating.

Massimiliano Alajmo contro Masterchef

alajmo-masterchef-expo-opportunityC’è chi pensa che la sovraesposizione degli chefMasterchef in testa – possa danneggiare la professione: la dichiarazione è di Massimiliano Alajmo apparsa su Sette del Corriere della sera. “Queste trasmissioni mostrano scorciatoie. Si illude il pubblico di diventare un grande cuoco, dai forti guadagni,  famoso e autore di libri. Mera esibizione… si fa passare l’idea che la cucina sia quella roba lì.”