Expo 2015 Expo 2020

Word Expo Dubai 2020, una Expo per tutti ma anche per tutti i momenti (prima, durante e dopo)

dubai-expopportunity-20120-expo-innovationQuesto l’antefatto: 2020 Dubai World Expo non sarà limitato ad un sito fisico, o per un periodo di sei mesi di tempo. Inizia ora, ovunque le persone si stanno unendo per pensare a quello che potrebbe essere. Expo fornirà una piattaforma per favorire la creatività, l’innovazione e la collaborazione a livello globale. Il nostro obiettivo è di lavorare con gli altri per accelerare lo sviluppo di soluzioni all’avanguardia, e scalare in modo che abbiano una portata e il valore che si estende ben oltre l’evento stesso”. Dunque AN EXPO FOR EVERYONE FOR ALL TIME/ UNA FIERA PER TUTTI PER TUTTO IL TEMPO. Il messaggio lanciato dalla futura capitale dell’innovazione (non solo del mondo arabo ma di tutto) è ricca di premesse, qualche pericolo, molta determinazione ad associare il mondo arabo di nuovo, dopo secoli, con il concetto di ricerca. propulsione, creatività. Ci riuscirà? Noi auguriamo a World Dubai 2020 Expo di riuscire (come è riuscita Expo 2015), cioè a diventare volano di una ben più grande affermazione. E dunque, di che cosa si tratta? Qualche esempio: tra i progetti realizzati o in corso di approvazione, Change Initiative, edificio non solo eco-friendly, ma anche green nella filosofia; Dubai Sustainable City, che sarà completato nel 2016/17, in cui oltre agli edifici sostenibili c’è anche una fattoria organica e un eco-resort, con 600.000 pannelli solari che forniranno ai residenti il 60% dell’energia e un sistema smart per l’ acqua che taglia i consumi del 30%; Desert Rose, una “smart city” di 14.000 ettari. E poi, ancora: pannelli solari sui tetti, vernici riflettenti che rendono più efficiente l’isolamento termico, uso di materiali riciclati come pannelli di legno, verde su terrazzi, facciate e tetti, impianti integrati per il risparmio di acqua. Dubai, famosa per i suoi grattacieli, le fontane, i mega-centri commerciali, le costruzioni avveniristiche sia spettacolari sia “green”, imbocca la strada della sostenibilità per edifici e progetti di sviluppo immobiliare, tanto che si stima che nel 2016 la superficie occupata da edifici “eco” potrebbe raggiungere più di 800 ettari.

Quali sono gli obiettivi che Dubai vuole raggiungere? Diventare nel 2020, anno che la vedrà protagonista dell’Esposizione Universale, una delle città più sostenibili al mondo e ridurre i consumi energetici del 20% entro il 2020 e del 30% nel 2030. Il 70% dell’energia prodotta viene infatti consumata dal settore residenziale (l’aria condizionata, ad esempio, è necessaria per sopravvivere a una media di 40° per la maggior parte dell’anno).

 

Advertisements

Expo Dubai 2020, missione commerciale

In vista di Expo 2020, al via un’azione di sviluppo commerciale in due Paesi del Golfo, Oman e Dubai. Il progetto, promosso dalla Camera di commercio di Milano attraverso la sua Azienda Speciale per le Attività Internazionali Promos, è rivolto in particolare alle aziende dei settori turismo, commercio, prodotti alimentari, articoli di abbigliamento, arredo, green energy, macchinari, materiali da costruzione, minerali, fertilizzanti e petrolchimico. Prevede un percorso strutturato di orientamento e assistenza nei due mercati ad elevate potenzialità, che si concluderà con la possibilità per i partecipanti di prendere parte ad una missione commerciale, dal 9 al 13 ottobre 2016, in Oman e a Dubai nella quale sarà possibile incontrare controparti locali e sviluppare business in loco.

http://www.impresacity.it/economia/7278/expo-2020-al-via-un-progetto-per-le-imprese-lombarde-in-dubai-e-oman.html

Dubai 2020: opportunità, sostenibilità mobilità sono le Expopportunity

Dubai-Frame-Expo 2020-connettere

“Connettere le menti, creare il futuro” ecco il tema del prossimo Expo 2020 nella capitale  dei sette Emirati Arabi: Dubai, esattamente dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. Qui di seguito qualche aggiornamento ….  “Il sito che ospiterà l’Expo è stato sviluppato con l’obiettivo di creare un ecosistema sostenibile, con l’infrastruttura permanente, materiali riciclabili e componenti energetiche rinnovabili”, ecco l’antefatto. Qualche particolare in una rapida zoomata. Il centro di Expo 2020 Dubai sarà la piazza Al Wasl (in arabo “connessione”), da cui partiranno tre grandi petali con le tre aree tematiche della manifestazione: Opportunità, Sostenibilità e Mobilità. Ogni area ospiterà i padiglioni tematici mentre all’esterno dei tre petali verranno costruiti i padiglioni nazionali. Tutti i percorsi saranno rivestiti di materiale fotovoltaico  (produrrà il 50% dell’energia necessaria). E’ previsto che il sito di Jebel Ali diventerà una piattaforma pubblico-privata per la ricerca e l’innovazione. Contemporaneamente Dubai oggi è un cantiere aperto: già si scorge la costruzione di un enorme cornice, nuovo simbolo di Dubai, detta “Frame”. E per ora fermiamoci qui. Approfondisci.

Expo National Day degli Emirati Arabi Uniti: un’occasione per comprendere le prospettive di Dubai 2020 insieme al Made in Italy

Foto-Business-in-Dubai-Camera-Commercio- Italiana-Emirati ArabiAncora un tema a noi caro: quanto Expo Milano sta fungendo da volano verso iniziative piccole e grandi ma certamente sempre di forte impatto globale. In preparazione al 20 ottobre (ci sarà l’Expo EAU National Day dentro Expo), ecco una serie di eventi collaterali che hanno come punto di riferimento la Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi. Il primo appuntamento, a Roma, il 15 ottobre a Palazzo del Gallo con il convegno “Gli Emirati Arabi: opportunità per professionisti e imprese” per capire le opportunità di esportazione negli EAU, le prospettive per il Made in Italy ed EAU, in un mercato in continua espansione. Il tutto reso di massima attualità dal passaggio di testimone tra Italia e EAU riguardo l’Expo 2020. Proprio riguardo a quest’ultimo aspetto, Mauro Marzocchi, dell’Italian Industry & Commerce Office in the UAE, parlerà di “Approccio agli Emirati Arabi Uniti, punti di forza e di debolezza verso Dubai EXPO2020”. Pochi giorni dopo, il 19 ottobre a Milano, presso il Palazzo ai Giureconsulti, durante l’Italy/United Arab Emirates Business Forum, ci si incontra ancora per approfondire Expo 2015 in prospettiva di sviluppo verso Expo Dubai 2015 con la partecipazione di Silvano Martinotti, appartenente alla medesima Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi. Per concludere, nella medesima giornata del 19 ottobre, questa volta a Torino presso il Campus “Luigi Einaudi”, con l’intervento del Marzocchi nella sessione “Istituzioni Pubbliche e Private e Sviluppo della Finanza Islamica”, durante il “Turin Islamic Economic Forum 2015” (19-20 Ottobre 2015): ricordiamo l’interesse sempre maggiore, da parte dell’Occidente, verso il sistema peculiare della finanza islamica, sistema complementare e alternativo a quello della finanza convenzionale.

Ecco, un esempio – e non è il primo che Expopportunity propone – quanto l’Esposizione Universale di Milano ha saputo far da volano ad una serie di incontri ai massimi livelli di interesse, in questo caso in occasione dell’Expo National Day degli Emirati Arabi Uniti. Chi riesce a ‘quantificare’ questa serie vastissima di incontri che si sono generati parallelamente alla grande manifestazione milanese?