La contraffazione alimentare e l’Italian sounding: nel 2016/7 parte “Cibo 100% Made in Italy”

made-in-italia-stampLa contraffazione alimentare e l’Italian sounding: nel 2016/7 parte la campagna “Cibo 100% Made in Italy”, sui mercati USA, Canada e Messico. Ecco qui di seguito gli interventi sul tema, da parte di Colomba Mongiello, la vice presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della contraffazione:“L’Italian sounding è la forma di contraffazione più diffusa all’estero ed è un fenomeno sostanzialmente privo di tutela giuridica che colpisce particolarmente le piccole e medie imprese che offrono al mercato prodotti 100% Made in Italy. Gian Domenico Auricchio ha invece sottolineato come “Nel mondo esiste una significativa domanda di Italia ancora tutta da intercettare. Dietro questa domanda ci sono operatori del trade, opinion leader, giornalisti di settore, capaci di comprendere – se coinvolti nelle nostre azioni di marketing – il valore delle produzioni autentiche italiane e di testimoniarlo a fasce sempre più ampie di consumatori. Per questo il progetto si avvale della rete delle 79 Camere di Commercio Italiane all’Estero presenti in 54 paesi del mondo.

 

 

Advertisements

One comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s