Month: July 2015

Alimenti funzionali, curarsi con il cibo. Dalla macrobiotica ai giorni nostri

tao-expo-opportunita-dietaIl concetto di alimenti funzionali ebbe origine in Giappone. Negli anni ‘80, le autorità sanitarie di questo Paese riconobbero la necessità di migliorare la qualità della vita parallelamente all’incremento dell’aspettativa di vita di un numero crescente di anziani per poter controllare i costi sanitari. Fu introdotto quindi il concetto di alimenti specificamente sviluppati per favorire la salute o ridurre il rischio di malattie. Questo aspetto deve anche il concorso dell’affermarsi nel finire degli anni ’60 in Giappone stesso, da parte della Macrobiotica.

700 MILA AZIENDE DELL’AGROALIMENTARE ON LINE CON ITALIAN QUALITY EXPERIENCE

Il portale (www.italianqualityexperience.it e www.iqex.it) come si legge in una nota ufficiale, “renderà onore, con tanto di rating, alla sue aziende e alle sue eccellenze produttive. E promette di far conoscere al mondo la complessità del modello produttivo agroalimentare italiano, composto da circa 700mila imprese della filiera allargata” e sarà  anche uno strumento per “promuovere il nostro Paese all’estero. Perché attraverso i racconti e i video delle filiere dell’agroalimentare italiano resi disponibili nel portale, anche grazie alla collaborazione con Symbola e con la RAI, si può vivere una sorta di “viaggio esperienziale” in grado di stimolare l’interesse del navigatore verso quei territori dove si trovano le produzioni e la grande ricchezza di beni culturali e paesaggistici che li circondano. Un modo per portare l’Expo fuori dall’Expo.” Sono quasi 700 mila le aziende della filiera allargata dell’agroalimentare estratte dal Registro Imprese e già inserite nella piattaforma. A oggi sono oltre 2.300 le imprese che si sono già registrate, “ma chiunque lo desiderasse è ancora in tempo per farlo. Basta registrarsi gratuitamente sul portale per arricchire il proprio profilo con informazioni sull’attività, i prodotti e la propria storia.” ENTRO FINE ANNO L’ITALIA FARA’ ONLINE UNO STRAORDINARIO SALTO DI QUALITA’.

Proprietà nutraceutiche della Dieta Mediterranea con il claim: “Fa che il cibo sia la tua medicina”

Il Distretto Tecnologico Campania Bioscience intende stimolare una riflessione sulle proprietà nutraceutiche della Dieta Mediterranea e sulla possibilità di sviluppare nuovi cibi funzionali e arricchiti legati alla tradizione e ai sapori della Dieta Mediterranea. GUARDA IL VIDEO.

Interessante ricordare che “dieta”, dal greco “diaita”, significa “stile di vita”. Seguire una dieta significa dunque conquistare ed interiorizzare alcune abitudini alimentari che possano condurci, col tempo, ad una condizione di maggiore benessere. La salute si conquista e si conserva soprattutto a tavola, imparando sin da bambini le regole del ben mangiare: unacorretta alimentazione è una buona abitudine che aiuta a mantenerci sani durante le diverse tappe della vita, dall’infanzia all’anzianità. I medici sono concordi nel raccomandare una dieta sana ed equilibrata che, sul modello di quella Mediterranea, ripartisca in modo ottimale il quotidiano apporto calorico al fine di prevenire l’insorgere delle cosiddette “malattie del benessere”, quali arteriosclerosi, diabete, ipertensione, infarto del miocardio, malattie digestive e obesità. Queste le tematiche affrontate dalla Fondazione Mondo IES e dal Villaggio della Salute. APPROFONDISCI.

Parole chiave: etica, sostenibilità, salute, benessere

Programma culturale: una giornata tipo dentro Expo 2015

“Expo è solo una grande sagra senza contenuti”: le critiche sono feroci e purtroppo sono figlie di due problemi distinti: a) Chi parla è spesso ‘ignorante’: b) Troppi eventi simultanei portano ad una difficoltà oggettiva nella loro comunicazione.

Questa è un giornata tipo ed è il programma solo strettamente culturale (molta musica e folklore non sono stati ottemperati ed almeno un 20% non sono citati per mancata comunicazione alle nostre fonti).

1 LUGLIO 2015, UNA GIONATA TIPO, SOLO EVENTI CULTURALI DENTRO EXPO 2015

Proprio perchè riteniamo decisiva la veritiera percezione di quello che veramente sta accadendo in occasione dell’Esposizione Universale, abbiamo preso una giornata tipo infrasettimanale (tra l’altro del mese di luglio che fisiologicamente ne presenta meno di maggio e giugno), e solo relativamente agli eventi dentro Expo, eventi solo di taglio culturale o info/formativo (tutti gli altri sono stati esclusi), eccone la lista: 1 luglio 2015.Good Goods: social farms as a model of inclusion and sustainability; Proteggiamo la nostra Terra dall’alto: dai satelliti ai droni; “Il pranzo di Babette” con Lella Costa; La fame di acqua ed il suo uso sostenibile per i sistemi colturali ; FoodDrinkEurope Congress 2015: A Taste of Tomorrow -Nutrition of the Future; Radici d’Irpinia; Conferenza stampa di presentazione del progetto “MUNARI in EXPO 2015”; Fame e sete di giustizia. Disuguaglianza, guerre e grandi
migrazioni verso l’Europa , Learn the value of water; Piace Cibo Sano: un incontro organizzato dall’Associazione PiaceCiboSano con come tema le contaminazioni ambientali e gli effetti sulla salute dell’uomo; Feeding the Soul of a City—DC Central Kitchen Uses Food as a Tool to Strengthen Bodies, Empower Minds and Build Communities ; L’impatto economico dell’inattività fisica in Europa; La sostenibilità nei Presidi Slow Food: l’etichetta narrante si arricchisce di un racconto ambientale ; Chocoa: Seeds of Creativity; Agrobiodiversità e filiere produttive siciliane strategiche nel Mediterraneo – Agrumi, grano e olivo: gli “ori” di Sicilia; Copernico Coworking e StartUp; Architetti sociali di cooperazione; Danze tipiche turche; Laboratorio per bambini; Alla scoperta del mais spinato di Gandino.

Cicerone per un giorno in quel di Milano 2015

milano.ask-meEcco un supporto fondamentale in favore di turisti e visitatori che si troveranno a transitare nel ns. capoluogo; è un progetto tutto basato sul volontariato. Da queste nostre stesse pagine aveva già preso avvio il discorso sulle idee che fanno grande Milano e su come, chiunque,volendolo potrebbe dare una mano affinchè questa esperienza universale faccia ricadere sulla nostra città l’attenzione positiva del mondo, rendendola una meta sempre più ambita. Ed ecco dunque il diffondersi di una iniziativa voluta da Ciessevi e dal comune di Milano. Chi vuole può donare il suo tempo per fare informazione attiva; non è necessario ritagliarselo ad hoc, basta indossare la spilla Ask Me, per essere cittadinanza attiva. La spilla vi identificherà come volontari e riporterà il logo del comune di Milano, il logo di Expo in Città e le bandiere delle lingue conosciute. Così mentre si va in ufficio o a teatro oppure uscendo dalla palestra per tornare a casa ci si potrebbe imbattere in un gruppo di turisti che necessitano di informazioni basilari. La spilla indicherà proprio che voi in quel momento siete predisposti a prendervi cura delle loro esigenze, circa, per esempio, i mezzi più comodi, le mostre in programma o magari vi verrà chiesto un semplice suggerimento su dove cenare bene e a poco prezzo.

Per candidarsi e diventare ciceroni per qualche minuto o per tutti i prossimi 4 mesi di Expo,basterà registrarvi su: http://www.volontarienergiapermilano.it

Io l’ho già fatto 🙂

Tantissimi videogiochi presenti ad EXPO 2015, da FLEXIBILITY Goglio all’OCULUS ILLY, poi Memory Food e l’USA GAME

People visit the Japan pavillion of the Universal Exposition, EXPO2015, on May 1, 2015 in Milan. Milan's EXPO2015 opens on May 1 with hopes that the six month, food-themed World's Fair will be a catalyst for economic revival, but competes with fears it will simply underline Italy's deep-seated economic problems.      AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE        (Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)

Beh, le novità tecnologiche immersive in Expo sono tantissime, e i videogiochi presenti pure….noi ne segnaliamo solo qualcuno. Per primo, il gioco interattivo FLEXIBILITY dello spazio Goglio (mondo packaging) nel Padiglione “CIBUS è ITALIA”: al centro dello stand c’è un totem e un touch-screen comanda l’interazione; si sceglie il prodotto (caffè, pomodoro, mango o olive), il tipo di pack e si possono vivere, interagendo, tutte le fasi della filiera, dalla coltivazione del prodotto, al suo confezionamento e consumo. OCULUS ILLY. Volete indossare e farvi fotografare con un OCULOS SAMSUNG? Andate sul Decumano e all’altezza del cluster caffè trovate una postazione ben visibile. ANGOLA. L‘Angola, al secondo piano del suo padiglione, si è ispirata a Candy Crush Saga per mostrare, su un grande schermo touchscreen, quali cibi produce e quale sia il fabbisogno necessario. GIAPP. Nelle varie stanze del Padiglione Giappone troverete una sorta di cascata virtuale da cui pioveranno tante foto. Il videogioco consiste nello scaricare la app “Japan Pavilion”, aprire la app ed inserire il vostro smartphone nelle apposite fessure e….. POLONIA. Vi piacciono i quiz, in particolarmodo se hanno attinenza con la Polonia? Allora fate meta verso l’ultima stanza del padiglione polacco. SUISSE GAME. Padiglione Suisse: un gioco sulle risorse alimentari per smartphone scaricabile attraverso il QR Code che vi verrà consegnato all’ingresso della prima torre. MEMORY FOODY.Sono dislocati in giro per tutto l’EXPO, nascosti qui e là fra i padiglioni più quotati: sono dei mega schermi sui cui poter videogiocare al classico Memory Game. Un pannello pieno di carte da girare due per volta, nel tentativo di trovare una coppia di figure simili. USA GAME. Al primo piano del Padiglione USA un enorme tavolo interattivo su cui gestire le risorse positivi e negative di una nazione. Buon game!

Expo, biglietti venduti ed accessi al 30/6/2015. Biglietti con contratti di vendita garantiti: 15,6 milioni. Biglietti già venduti: 8 milioni e 450 mila venduti

decumano-expo-opportunita

I DATI: BIGLIETTI VENDUTI ED ACCESSI

Dopo una vera e propria bagarre, sostenuta sopratutto da Repubblica e Fatto Quotidiano che in modo oltremodo esasperato comunicano male questa Esposizione Universale, finalmente un po’ di dati freschi (ed aggiungiamo per l’onore della cronaca, che anche da parte di Sala doveva esserci molta più tempestività…). Eccoli i dati di accesso ad Expo 2015, partendo da tre fascie estremamente importanti 1. Biglietti coperti da contratti di vendita garantiti: 15,6 milioni al 30 giugno (certificazione da parte di Deloitte Consulting). 2. Biglietti già emessi al 30 giugno: 8 milioni e 450 mila. 3. Ingressi ai tornelli: al 30 giugno sono 6,1 milioni di accessi, (il 15% cento con biglietto serale).

OFFERTA CULTURALE DI EXPO 2015

Continuamo con i dati anche se quello che ci interessa di più è in assoluto la commistione tra un grande evento popolare e gli eventi minori che hanno invece il compito di riempire di contenuti coerenti questo appuntamento universale.

E’ utile dire che finalmente la società di revisione Deloitte Consulting ha, in questi ultimi giorni, certificato tutti questi dati.

ANCORA DATI DI ACCESSO

Allora: ai numeri generali si affiancano qualche esempio di numeri parziali forniti dai Padiglioni: nei primi due mesi il cluster del caffè ha dichiarato due milioni di visitatori e il Brasile e gli USA 1 milione e grande successo del Padiglione Zero con circa 20.000 visitatori al giorno. Interessante sapere come arrivano le persone: la metropolitana è usata tra il 25 ed il 30% dei visitatori; la rete ferroviaria intorno al 30%; i bus privati per il 25%. Il restante 15% è suddiviso: Il resto dei visitatori usufruiscono dei parcheggi di Expo o di quelli di privati, di navette degli hotel, di taxi e di NCC, di bus di operatori privati. Per chiudere un dato molto, molto importante: la soddisfazione dei visitatori: su una scala da 1 a 10, si posiziona a 8,4 mentre il 58% dei visitatori dichiara di voler tornare a visitare l’Expo.

UN ALTRO ESEMPIO DI EVENTI MA QUESTA VOLTA FUORI DA EXPO

Ri-scrive tutte le regole per mangiar sano: mercati a chilometro zero, recupero degli scarti, campi urbani: siamo al via della Carta di Milano del cibo, approfondisci.

Siamo alla fine. Vorremmo davvero sognare: che questa Esposizioni perfezioni le molte inadeguatezze in corsa e si prepari al rush finale in piena forma, magari con qualche sogno nel cassetto: per esempio la presenza di Papa Francesco e la sua ultima Enciclica “Laudato si” e, magari, perchè no, Mina in concerto!

Social Media Expo 2015: tutti i progetti

Social Media ExpoIl team di Social Media Expo, nato da un accordo di convenzione tra la Triennale di Milano e Expo Milano 2015, organizza, progetta e gestisce la comunicazione dei Social Network per l’Esposizione Universale. Oltre ad occuparsi dei social propriamente detti di Expo Milano 2015 (Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e You Tube), gestisce i progetti speciali dell’Esposizione Universale. Di alcuni abbiamo già parlato, altri invece sono nuovi…

Già Tumblr racchiude alcuni progetti speciali (Numbers, Books, Welcome to Italy, People, Quortes, Foody, Cluster game, Defining Expo, Most beloved Italian places e Wonderful Expo) che esistono già da tempo. E’ la piattaforma di Numeri, Libri, Persone, Citazioni, Cartoline d’Italia, Storie di Foody, Il gioco dei Cluster che sviluppa e mette insieme i progetti di Social Media Expo, collezionando e raccogliendo parte delle immagini che vengono condivise sui diversi canali.

Tra gli altri progetti speciali, ecco un elenco di quelli nati da poco.

AskExpo

Come arrivo all’Expo? Dove posso acquistare i biglietti? Quali sono gli eventi previsti oggi ad Expo? Grazie all’account @AskExpo, nato dalla collaborazione tra Twitter Italia e Expo Milano 2015, gli utenti possono trovare risposta a queste e a tante altre domande in tempo reale! Don’t ask around, @AskExpo! https://twitter.com/askexpo?lang=en

Partecipanti

La rubrica social dei partecipanti ad Expo2015: si possono conoscere da vicino Paesi, Ong, Partner e Sponsor del grande evento universale! http://www.socialmediaexpo2015.com/it/partecipanti/

@beppesala on Instagram

Padiglioni, costumi tradizionali, #faccedaexpo e tanti altri momenti. Tutto Expo2015 attraverso gli occhi di Giuseppe Sala, sul profilo Instagram da lui personalmente curato. https://instagram.com/BEPPESALA/

Arts & Foods

Un’analisi della multiforme relazione tra arte e cibo, dal 1851 ad oggi. Arts & Foods è il Padiglione in città di Expo2015, una mostra a cura di Germano Celant e ospitata da La Triennale dal 9 Aprile all’1 Novembre 2015. Si scopre attraverso gli account Twitter e Instagram @ArtsAndFoods. https://instagram.com/artsandfoods

Biodiversity Park

Un’area di 8.500 metri quadrati dedicati all’agrobiodiversità. Il Biodiversity Park è l’area tematica realizzata da BolognaFiere nel cuore di Expo2015, dove è possibile vivere l’agricoltura bio, innovativa e sostenibile, dalla produzione fino alla tavola. Si può scoprire Facebook e Twitter. https://www.facebook.com/BiodiversityParkExpo2015?fref=ts

Expottimisti

Tutto quello che si dovrebbe sapere sull’Expo 2015 e non si sa a chi chiedere. http://www.expottimisti.it/

We eat together

#WeEatTogether è una Call to Action fotografica su Instagram di WE-Women for Expo, il progetto di Expo Milano 2015 dedicato alle donne, progettata dal team Social Media di Expo 2015 in collaborazione con Instagramers Italia e le organizzazioni del Terzo Settore coinvolte nell’Esposizione Universale di Milano. http://www.socialmediaexpo2015.com/it/weeattogether/

Expogram

La guida social alla galassia Expo… O la guida galattica per autostoppisti versione Grande Esposizione Universale anno 2015. http://www.socialmediaexpo2015.com/expogram/index.html

Expo2015+100

Prima che ce ne si accorga, Expo2015 sarà già storia. Quello che può sembrare ordinario adesso potrebbe essere fondamentale per i posteri. Expo2015plus100 colleziona oggetti quotidiani legati all’Esposizione Universale col fine di renderli testimonianze senza tempo che diventeranno eredità tra cent’anni. http://expo2015plus100.org/index.htm

Rassegna stampa

La rassegna stampa legata alle attività del social media team per Expo Milano 2015. http://linkli.st/Expo2015Milano

Inspiration

La raccolta, su Pinterest, di tutti i link e i riferimenti che alimentano, quotidianamente, la vita del social media team. https://www.pinterest.com/expo2015social/

Social media day

Expo2015 è il primo evento internazionale 100% Social Media. Per questo sono stati creati dei Press Tour del sito espositivo interamente dedicati a persone particolarmente influenti sul web, a livello nazionale ed internazionale. Expo2015 attraverso gli occhi di blogger e influencer. http://www.socialmediaexpo2015.com/it/social-media-day-2/

Women’s weeks playlist

Expo2015, in collaborazione con @WEWomenForExpo, inaugura la #WomensWeeks con una maratona live che, per una notte, trasforma Twitter in un jukebox tutto al femminile. https://storify.com/Expo2015Milano/womensweeks

Expo like

Ognuno di questi Expolike è un tema, un’idea, un’attitudine, una cosa. 100 pensieri che giorno per giorno vengono condivisi con la community. https://expolike.wordpress.com/

Notte bianca del cinema italiano

L’hashtag #nottebiancadelcinemaitaliano scala la classifica del Trend Topic Italia di Twitter. La maratona live, lanciata da Expo Milano 2015 e Short Food Movie in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma, ha coinvolto i follower con una A­Z List dei 100 lungometraggi che hanno fatto la storia del cinema. https://storify.com/Expo2015Milano/nottebiancadelcinemaitaliano

PER SAPERNE DI PIU’.